Blue Tongue: tutto il Veneto in zona di restrizione

Il Ministero della Salute, con nota DGSAF n. 27865 dell’8 novembre 2018, ha modificato ulteriormente la zona di restrizione per la Febbre Catarrale degli ovini (Blue Tongue) per il sierotipo BTV1 della Regione Veneto, includendo la Provincia di Belluno e la rimanente parte della Provincia di Vicenza che non erano state ancora incluse precedentemente in zone di restrizione da BTV1 per permettere di terminare la movimentazione dei capi dalle malghe.

Si rammenta che la nuova situazione epidemiologica, quindi, crea un nuovo scenario in ambito ai requisiti da applicare per la movimentazione dei capi che dovranno prevedere la vaccinazione del sierotipo BTV1 dalle nuove zone in restrizione verso quelle rimaste indenni (Piemonte, Liguria, Valle d’Aosta, Trentino A.A., Friuli V. G.).